La pagina del Presidente

Francesco Colucci
Francesco Colucci

Cari Amici,
il mio mandato di Presidente volge al termine e con esso il mio ruolo alla guida del Club ma non termina la mia volontà di continuare a servire in tutte le attività future previste dai nuovi direttivi.
Questa esperienza mi ha dato molto (forse ancor più di quanto io abbia dato) ma soprattutto ho appreso a pieno quale fosse il vero significato di realizzare service con lo spirito lionistico.
Fare service efficaci e farlo bene è molto importante ma non basta.
Un vero Lion è colui il quale opera trasmettendo degli ideali; gli stessi ideali che conosce e ascolta ogni volta che il Cerimoniale lo prevede: ideali che hanno ispirato generazioni di uomini volenterosi ed altruisti che da oltre un secolo ormai confermano la loro presenza sui territori di tutto il mondo.
Alle fondamenta di tutti questi ideali c’è il sentimento più importante di tutti: l’amicizia.
Ma non è un concetto del tutto scontato; non è scontato il fatto che tutti i Lions dimostrino amicizia fra loro. Potrebbe trasparire all’apparenza o in circostanze formali ma poi fuori il Club cosa succede? Rimane la stessa presunta amicizia tanto osannata come dovrebbe essere di fatto oppure tutto resta immutato e rimandato alla prossima conviviale con le consuete prassi e formalismi?
Personalmente mi ritengo fortunato perché durante tutto questo anno intenso di incontri, riunioni, cene e impegni formali, ho avuto il privilegio di conoscere tanti Lions che mi hanno dimostrato con i fatti di voler continuare questo percorso fatto non solo di impegni pratici ma di reali intenti basati sulla vera amicizia.
Per poter trasmettere tutti questi nobili valori all’esterno è necessario però iniziare dal proprio cerchio di Club, a partire dagli stretti collaboratori e poi via via con tutti i Soci.
Discutere, accordarsi, coordinarsi, conciliare le differenti vedute e talvolta “scontrarsi” per opinioni contrastanti… Ma nel farlo bisogna coerentemente rispettare tutti quei principi che fanno la differenza per tutti noi Lions!
La spilla al petto e la consapevolezza di fare bene ci rende orgogliosi ma ancor di più la certezza di aver tramandato ai nostri successori i pilastri che sostengono i nostri ideali lionistici.
Questo orgoglio però non deve chiudersi nel proprio piccolo guscio locale ma deve intrecciarsi con la realtà che fa di noi una grande organizzazione mondiale, sempre presenti ovunque ci sia bisogno.
Il concetto di indipendenza di Club spesso viene frainteso perché impedisce poi di creare delle fattive sinergie necessarie per la crescita esponenziale della grande realtà associativa lionistica basilare per la realizzazione di grandi progetti.
Non farò adesso l’elenco dei service realizzati oppure i service che vorrei portare per il futuro piuttosto che i risultati raggiunti durante il lavoro svolto in questi mesi (anche perché saranno illustrati in maniera esaustiva nel nostro notiziario e sul web); voglio però sottolineare il mio impegno più importante portato avanti durante il mio mandato e cioè rinsaldare sempre più i rapporti di amicizia con tutti i Lions che come me credono nella comune mission che alla base ci motiva.
Sono sicuro che l’amico Stefano, Presidente per la prossima annata, sarà entusiasta di proseguire il cammino di servizio coerentemente a questi princìpi e che saprà mettere in campo tutte le sue grandi capacità come ha ampiamente dimostrato in questi anni insieme al Club.
Il mio augurio è quello di farlo con lo stesso entusiasmo che ha spinto me ad essere innovativo nel rispetto delle tradizioni e degli obiettivi a noi comuni, nel vero spirito di cordialità ed amicizia.
Spero di aver onorato questo importante compito e di non aver deluso le aspettative di nessuno ma se questo fosse accaduto in qualche occasione, porgo le mie scuse assicurando che le mie azioni sono sempre state spinte da propositi benevoli e rispettosi.
Vi aspetto tutti alla prossima occasione.
Un caro saluto a tutti voi.

Con amicizia.
Francesco Colucci